DHS avverte delle minacce terroristiche con droni, sostanze chimiche e aerei

Il Dipartimento per la Sicurezza Nazionale ha rilasciato un bollettino terroristico aggiornato che mette in evidenza la minaccia di droni armati, attacchi chimici e il persistente targeting degli aerei commerciali.

“Continuiamo a affrontare uno degli ambienti di minacce più impegnativi dall’11 settembre, in quanto le organizzazioni terroristiche straniere sfruttano internet per ispirare, permettere o dirigere gli individui già qui nella patria per commettere atti terroristici”, secondo il bollettino.

Il bollettino del sistema consultivo del terrorismo nazionale, che ha sostituito il vecchio codice a colori, fornisce al pubblico e alle forze dell’ordine un riepilogo delle minacce terroristiche in corso e potenzialmente nuove.

“Il bollettino attuale introduce sistemi di velivoli senza equipaggio come potenziali minacce e mette in evidenza preoccupazione sostenuta per quanto riguarda le minacce contro l’aviazione commerciale e il carico aereo”, ha dichiarato in una dichiarazione la segretaria stampa del DHS, Tyler Houlton.

Un funzionario senior del DHS ha detto a ABC News che c’è stato un “aumento dell’interesse terroristico” nell’uso dei droni come armi negli Stati Uniti e in altri paesi occidentali.

Il funzionario ha detto che il dipartimento vuole “proteggere contro quelle tattiche esportate in Occidente”.

Dal momento del bollettino precedente, le preoccupazioni riguardo al terrorismo mirato all’industria aeronautica sono aumentate, ha dichiarato il funzionario.

“Gli errori [T] continuano a mirare all’aviazione commerciale e al carico aereo, anche con esplosivi nascosti”, secondo il bollettino aggiornato.

Gli screeners TSA, le loro apparecchiature o le loro procedure sono scese più della metà dei test sotto copertura condotti da Homeland Security, una fonte familiare con un rapporto classificato riferito ad ABC News.

Quando gli viene chiesto se il tasso di fallimento era dell’80%, la sorgente ha risposto: “Sei nel ballpark”.

I terroristi ritengono “l’aviazione come bersaglio di gioielli della corona”, ha dichiarato il segretario del DHS e il capo dello staff di White House John Kelly.

Il bollettino mette anche in guardia l’uso di “veleni o tossine”, di cui è cresciuto il chiacchiere nel reame del terrorismo, ha dichiarato il funzionario maggiore.

La risposta DHS alla minaccia terroristica sta adattandosi mentre ISIS è vicino alla sconfitta nei paradisi sicuri, ma continua ad avere filiali e affiliati in tutto il mondo.

Precedente Drone fornisce pollo fritto alla zona di disastri nucleari Successivo Droni spioni in australia