Gli incidenti a Oceanside invitano a stabilire regole per i droni

A Oceanside hanno concordato questa settimana per impostare alcune regole per i drones volanti in luoghi pubblici, frutto di recenti incidenti, tra cui uno che ha ferito un beachgoer.

“Vogliamo solo stabilire alcuni protocolli in modo da poter essere sicuri che le persone siano al sicuro”, ha dichiarato ai membri del consiglio cittadino di Oceanside in una riunione Mercoledì.

La rapida diffusione di aerei pilotati in remoto ha alcune città che cercano modi per controllarli. Poway è stata una delle prime città della zona a fissare limiti nel 2015 e San Diego ha adottato i suoi regolamenti in aprile. L’ Amministrazione federale dell’aviazione prevede anche regolamenti per i droni, ma queste regole sono amministrative e non possono essere applicate dalla polizia locale.

La proposta di Oceanside richiederebbe agli operatori di ottenere un permesso prima di volare i droni oltre la spiaggia, il molo e qualche altro posto. Tra le altre restrizioni, richiederebbe che i droni rimangano all’interno della linea di vista dell’operatore, al di fuori del percorso di volo di qualunque aereo occupato e funzionino solo durante la luce del giorno.

I membri del Consiglio Comunale di Oceanside hanno approvato all’unanimità la proposta, che sarebbe effettiva 30 giorni dopo una seconda presentazione al Consiglio prevista entro la fine di quest’anno.

Tre incidenti durante l’estate hanno spinto la polizia di Oceanside a chiedere l’ordinanza, ha detto Doyle.

Un drone è caduto su un beachgoer causando lesioni minori in luglio dopo che il pilota ha perso la vista della sua macchina volante e si è schiantato in una palma vicino al molo della città, ha detto. Un altro ha mancato una piccola ragazza sulla spiaggia in agosto dopo che l’operatore ha perso il controllo.

Forse il problema più grave si è verificato in giugno, ha detto Doyle. I vigili del fuoco della città e della contea hanno combattuto una fiamma di 85 acri vicino al confine di Oceanside e di Camp Pendleton. Gli equipaggi in aereo che emettono gocce d’acqua sul fuoco hanno visto un drone nel loro percorso di volo e tutte le operazioni aeree dovevano cessare per circa un’ora fino a quando non fosse andato.

Non solo il ritardo ostacola gli sforzi antincendio, ma una collisione tra aria condizionata tra un telecomando e un aereo occupato potrebbe avere risultati tragici, con morti e danni estremi di proprietà, ha detto il tenente.

L’ordinanza proposta vieta inoltre i drones sulle scuole occupate, o per trasmettere immagini visive o registrazioni audio di chiunque abbia una ragionevole aspettativa di privacy.

I droni devono rimanere all’interno della linea di vista dell’operatore senza l’uso di binocoli o di altri dispositivi che migliorano la visione e non possono avvicinarsi a nessuna distanza di 25 piedi a nessuna persona, bensì all’operatore o ad un assistente.

Inoltre, l’ordinanza richiede un permesso di città pre-approvato, un tempo, di operare un drone sulla spiaggia, il molo, il complesso municipio o le stazioni di polizia e di fuoco. Il costo del permesso dovrebbe essere di circa $ 150, ma la consigliera Esther Sanchez ha detto che l’importo dovrebbe essere inferiore.

Alcuni bellissimi video hanno fatto con i droni oltre il molo di Oceanside, la missione e le spiagge, ha detto Sanchez e vuole incoraggiare le persone a farne di più. Pubblicato su internet, i video possono aumentare l’immagine della città e aiutare ad attirare turisti nella zona.

Il consigliere Jerry Kern ha detto che il costo del permesso dovrebbe essere sufficiente per recuperare i costi della città per regolare l’attività e che l’importo può essere aggiustato in seguito, se necessario.

“La tecnologia sta muovendo così in fretta, stiamo giocando a ritroso”, ha detto Kern.

I regolamenti proposti non dovrebbero proibire alla persona media di volare i droni che ricevono come regali o acquistare per hobby, ha detto il consigliere Jack Feller.

“Questo non proibisce a un ragazzo che riceve un drone da volare nel suo cul de sac”, ha detto Feller.

I violatori dell’ordinanza potrebbero essere soggetti a multe di 1.000 dollari per ogni violazione e potrebbero avere il loro drone confermato come prova.

Precedente La minaccia di sicurezza che abbiamo ignorato: i droni terroristi Successivo Guardare le balene nell'era dei droni